.

sabato 2 ottobre 2010

The King of Gaffe - le mie migliori performance


The King of Gaffe

Cé chi nella vita si porta la sfiga addosso , che chi é nato portandosi dietro le rogne, altri che invece devono convivere con la timidezza , io sono nato nel convivere con le GAFFE.
Non sono Gaffe normale , ho conosciuto altre persone che hanno , lo stesso “dono” , ma non per presuntuoso , ma nel fare Gaffé mi reputo un fuori classe , un numero 10 , uno che riesce a farti la giocata che mai ti aspetti e spesso sono quasi tutte firmate al novantessimo …diciamo un Maradona della Gaffé , un Pelé della figura di merda.
Tra le tante che ho commesso , queste sono le piú epocali:
La Gaffé del morto:
Tempo fa io e la mia ragazza andammo in uno di quegli hotel con piscina , maneggio , perché il fratello di una sua amica giorni addietro si era suicidato sparandosi alla bocca.
Si decise di andare in questo hotel per un weekend per far svagare questa amica.
A fine di un pranzo eravamo riuniti nella hall , parlando del piú e del meno , salta il discorso vacanze , di esperienze varie , si arrivó a toccare il tema del furto o perdita del portafoglio con documenti , carte di credito , etc et ognuno era conferma nel afaatto che sarebbe una cosa terribile , sopratutto in un paese straniero dove non si conosce la lingua etc etc …
Il mio interveti furono:
si é da spararsi in testa ¡! (1 intervento)
Se dovesse capitare a me mi sparo in bocca (2 intervento) –
Se perdo tutto mi ammazzo ( terzo intervento)
Credo che non ci sia bisogno di proseguire.

La Gaffé del Negro
Mi trovavo a Oslo , stavamo bevendo un paio di birre nei tavolini all’aperto con tre ragazzi con cui facemmo amicizia , erano di Valencia , uno di questi era di pelle scura , mulato.
Stavamo parlando di Oslo e sulla Norvegia ,sul fatto che tolti i fiordi , i vichinghi e il salmone , cosa e chi era famoso a livello mondiale come norvegese , calciatori , marche di modo , auto , cantanti , tolti gli A-Ha degli anni 80 non riuscivamo a trovare niente ( l’ikea era svedese , la saab idem , la Carlsberg danese , Bion Borg Svedese , Hakkinen finlandese) fino a che uno di loro ne esce :
Ah io uno norvegese famoso lo conosco John Carrew attaccante norvegese ha giocato nel Valencia….
Tutti é vero , é vero Bravo ¡ Bravo!
E li esce il numero 10 : si va bé che poi era Negro , di norvegese non aveva nulla , sicuramente l’hanno beccato qui al semaforo vendendo fazzoletti e gli hanno chiesto di giocare per dargli una mano.
Soltanto quando i tre ragazzi se ne andarono , la mia ragazza mi fece notare che uno dei tre ragazzi era di pelle nera e che IL mio intervento non era per nulla carino.
La Gaffé del Napoletano
Lavoro in una impresa napoletana e una settimana ci trovammo con diversi problemi in ufficio dovuti ad alcune divergenze di opinioni tra il nostro ufficio di Barcelona e quello centrale di Napoli.
Arrivó il weekend e venni invitato il Sabato ad una festa a casa di un amico ;
Usci di casa , arrivai quasi sotto casa dove si trovava la festa , quando incontrai per strada l’amico che mi invitó mentre aspettava sotto casa un invitata , che non riusciva a trovare la strada per giungere alla festa ;
allo stesso tempo mi chiamarano al cellulare per questioni di lavoro , le cose al telefono si tirarono per le lunghe , cosí che il mio amico mi lasció le chiavi di casa , in modo tale che terminata la chiamata entrassi a casa sua senza dover cittofonare.
Dopo quasi un ora di scassamento al telefono , giunsi alla festa , stanco e stressato per la lunga chiamata di lavoro.
Diedi un occhiata alle persone presenti e vidi che piú o meno conoscevo tutti tranne due ragazze che pensai inizialmente , dai tratti somantici , si trattassero di messicane o sudamericane.
Uno del gruppo dellle persone che conoscevo , mi fa la fatidica domanda : ma che stavi combinando sotto? Un ora ad aspettarti ¡!
E li mi scatteno …quasi 30 minuti inverendo contro i napoletani , che fanno le cose a modo loro , che vivono nella confusione e i soliti luoghi comuni …quasi 30 minuti di monologo anti-napoletano , fino a quando una delle due ragazze che pensavo fosse messicana e che durante tutto il mio monologo rideva e sorrideva ..mi dice : Io Sono di Napoli.
…il gelo!! Ho tentato ad agrapparmi a qualsiasi possibile specchio , ma nulla ¡avevo pissciato fuori dal vaso!!! Non céra piú modo di recuperare la cosa.
Piú tardi mi dissero che la ragazza aveva anche una sorta vergogna di dire di essere napoletana , per via del libro Gomorra , lo scandalo immondezza etc etc …e spesso cercava di nascondere le sue origine proprio per via dei luoghi comuni .
Festa di laurea
Ero ad una festa di laurea con tre amici , mentre girovagazo per la festa , una ragazza si avvicina a noi e io la sahárico ad uno dei miei due amici .
I due iniziano a parlare tra di loro .
Io e l’altro mio amico eravamo nei pressi dei due , quando mi si avvicina uno dei festeggiati per la laure , iniziamo a parlare , gli faccio gli auguri per la laurea , si ride e si scherzo , fino a che mi chiede : Ma non dovela venire anche un altro tuo amico?
Si gli ho scaricato una tipa che sembra che se lo vuole fare !
Rispota :
É che cazzo gli presenti la mia ragazza?
Diciamo che questi sono i principal , ma in 30 anni ne ho fatto cosí tante che ora non ricordo .Se qualcuno leggesse queste pagine e si ricorda di ulterior anedotti puó tranquilamente riportarle.

Nessun commento:

Posta un commento