.

venerdì 18 agosto 2017

BARCELONA FERITA - TOTS SOM BARCELONA

Non é facile poter scrivere , ogni parola , ogni lettera, ogni punto , ogni virgolo oggi é tutto superfluo, forse stare in silenzio sarebbe la cosa piú giusta da fare, ma non ci riesco. Hanno colpito anche Barcelona , forse sarebbe meglio dire : anche Barcelona é stata colpita . E i suoi abitatanti risvegliati d'improvviso da quel senso di tranquillitá , divertimento e spensieratezza che ogni giorno questa cittá regala. Da Ieri 17.08.2017 ci sentiamo come se fossimo stati derubati in casa , stuprati, ci sentivamo parte di un altro mondo , lontani da Parigi , Berlino, Londra e dalle altre cittá colpite da atti terroristici. Peró da ieri non é piú cosí . Anche sé , sotto sotto , ognuno di noi , nel suo profondo , chi piú e chi meno , si sentiva che primo o poi , anche qui a Barcelona , prima o poi ció sarebbe successo . Nessuno ne parlava , nessuno lo affermava , ma ognunoi di noi sentiva che prima o poi sarebbero venuti a farci del male. E lo hanno fatto. Lo hanno fatto in uno dei simboli piú noti della cittá ne Las Ramblas, ma poteva succedere in qualsiasi altro punto della cittá , durante la fiesta Mayor de Gracia, durante la festa di San Juan , al Puerto Olimpico il sabato notte , all’uscita del Camp Nou dopo una partita del Barça, Barcelona poteva essere ferita in qualsiasi parte. In questi casi é inutile parlare di chi possa essere la colpa o del perché é sucesso o di come si sarebbe potuto evitare , perché son discorsi inutili. Il giorno dopo é duro , ti senti quasi come di vivere in un altra cittá , non ti sembra piú la stessa , la guardi in maniera diversa da come eri abituato a guardarla e a viverla , non vuoi , cerchi di convincerti che nulla é cambiato , ma in realtá sai che qualcosa é cambiato. Ma Barcelona é una cittá che ha un anima particolare , che solamente chi ci vive puó capirla e percepirla , l'anima di una cittá multiétnica ma lo spirito é quello di un piccolo paesino. Ha un anima che viene alimentata direttamente dai suoi cittadini da chi la vive ogni giorno , giorno per giorno. Dai Jordi, Xavi catalani che tutta la notte hanno portato viveri ed acqua a chi per ore si é trovato bloccato nel traffico in uscita dalla cittá per ritornare a casa a causa dell'operazione jaula, scattata dopo l'attentato. Dei Jalal , Madhu , tassisti indiani che hanno portato gratis a casa tutte le persone che hanno avuto bisogno . Dei Kami , Inesh , negozianti pakistani che hanno accolto dentro i loro negozi i passanti in cerca di aiuto. Dei Paco, Jose baristi andaluzi che hanno portato acqua a chi ne avesse bisogno. Dai Marco e Gianni , italiani che si sono offerti cosí come i Stefane , Marie francesi , come interpreti per aiutare le famiglie delle vittime o dei feriti. Barcelona é un mosaico , come un mosaico di Gaudi, un insieme di colori e razze , che presi singolarmente sono solo singoli pezzi di pietra , ma uniti riescono a formare un opera d’arte única al mondo. Chiunque cerchi di rompere quel mosaico dovrebbere rompere ogni minimo tassello , possono provarci , probabilmente ci proveranno, ma questo mosaico e talmente grande e sempre in continua creascita che per quanto ci tentino non riusciranno mai a distruggerlo. I parchi continueranno a riempirsi di bambini che giocano, le terrazze ad ospitare i suoi clienti, la gente festeggiare la festa mayor del proprio barrio, perché Barcelona é Barcelona , non é una cittá é basta , é uno stile di vita , un modo di vivere , un modo di pensare. TOTS SOM BARCELONA

lunedì 28 settembre 2015

Come Rendere Felice una Donna

Con gli anni e dopo tanti soldi spesi , ho capito che esiste un modo molto piú economico ed efficace per far felice una donna che un mazzo di fiori o una cena romantica..basta semplicemente chiedergli...: Scusa Tesoro ma  sei dimagrita?
Naturalmente cercando di essere i piu seri e credibili possibili.


lunedì 27 aprile 2015

Tony D'Angelo - The last rock'n roll man

.
Chi era Tony D'Angelo?? Vi domanderete? 

Una rockstar , vi rispondo

Ma non immaginatevi una di quelle rockstar che riempiono stadi e che dopo il concerto vanno via in limousine verso l'hotel o verso  il proprio jet privato, niente di tutto questo.
 Allora chi é questa rockstar ? Chi era questo Tony D'Angelo ? Cosa Cantava ? Dove ha cantato? Che canzoni ha cantato? Quanti dischi ha venduti?

Lui era semplicemente  uno degli ultimi veri rock'n roll man .

Di quelli che hanno vissuto ogni istante della propria vita con il rock and roll in testa, uno di quelli che la sua vita era il rock 'n roll e il rock'n roll la sua vita.

Ciao Grande Tony ,

(video Joe Perrino - Giovanotello , con il grande Tony D'Angelo)


lunedì 28 luglio 2014

Il Turista Di Primo Pelo - turista fai da te ???

Pensavo si trattase di una razza oramai estinta e invece mi son dovuto ricredere, il “turista di primo pelo” invece no continua a persistere , si é evoluto negli anni , si é adattato ai cambi, ma é sempre li!!!
Rimane in letargo per circa 11 mesi l'anno , per poi comparire in aereoporto tra il 20 di Luglio e il 20 di Agosto.

Il turista di primo lo potete incontrare solamente in questo determinato periodo dell'anno in un aereoporto davanti al suo gate d'imbarco , in attesa del volo che lo porterá in una delle classiche localitá turistice come Barcelona , Ibizia, Lloret de Mar e per quelli piú intrepidi Parigi o Londra, per quella sua settimana di vacanza tanto attesa e preparata.

L'apertura del gate é alle 17 , ma il Turista di primo pelo , alle 12.00 é giá li , stoico , a guardia della porta , come una guardia reale non si smuove neanche per far pipí e poco importa se nel suo biglietto Ryanair , ora, é indicato a chiare lettere che gli é stato assegnato il posto 14C , e che quindi non ha piú bisogno di mettersi in fila 6 ore prima con la convinzione di potersi accapparrare i posti migliori , lui per principio , non appena entra in aereoporto prende subito posizione , li !! davanti al gate!!E nella sua battaglia coinvolgerá anche moglie e figli , che seguendo il suo esempio , eroicamente si mettono a difesa della porta d'imbarco ;

Il TDPP é riconoscibile da alcune caratteristiche che en fanno un esemplare unico e ben riconoscibile a prima vista.

Non appena presa posizione davanti al gate , lo vedrete dirigersi piú volte al tester delle valige , controllando piú volte che ogni valigia entri perfettamente , naturalmente unodel branco rimarrá a guardia della posizione davanti al gate mentre l'altro componente del branco si occuperá di controllare a intervalli di 40 minuti che la valigia entri nel tester , non sia mai che durante l'attesa la valigia si gonfi.

Altra caratteristica é la bustina di plastica porta documenti ( quelle con i fori ai lati) é uno strumento indicatore del TDPP , li sono racchiusi i biglietti (sempre stampati a colori e con qualitá di immagine da far invidia alla rivista Vogue) ;
la bustina di plastica trasparente verrá conservata celemente , nel fondo della valigia , in modo da non far stropicciare i biglietti , neanche fossero dei disegni di Da Vinci.
la bustina trasparente verrá tolta dalla valigia , non appena il TDPP mette piede in aereoporto e la terrá in mano per tutta l'attesa dell'imbarco, controllando di tanto in tanto i biglietti , non sia mai che la vernice possa consumarsi, qualcuno usa delle bustine di plastica con annesse manette da legare ai polsi , per evitare qualsiasi possibilitá di perderla .
Solitamenteil TDPP quando arriverá in albergo la depositerá nella cassaforte dell'albergo in cui alloggia.

Altre caratteristiche é l'abbigliamento , i ragazzi solitamente si presentano in bermuda e con un paio di scarpe sportive comprate 2 giorni prima della partenza , son cosí nuove che anche la casa produtrice delle scarpe non ha ancora registrato la loro uscita di fabbrica , ma sono cosí tanto nuove che durante la vacanza maledirá quel tanto nuovo e i suoi piedi lo denunceranno al tribunale dell'AIA con l'accusa di tortura ;
Le ragazze invece sono solite presentarsi con un look da pre disco o da sabato sera , ben truccate , tacco e quanto di piú scomodo possibile immaginabile si possa avere nell'armadio lei lo indossa.

Durante il controllo al metal detector incontrare una ragazza TDPP é come incontrare una Piaggio Ape in una strada a corsia unica, in salita e piena di curve , proprio il giorno che sei in ritardo a lavoro .: sei fottuto :
togli gli stivali (devono spiegargli di togliersi gli stivali) , slacci gli stivali, togli la collanina, togli l'altra collanina , togli gli orecchini modello ruota panoramica di Londra, togli il bracciale , togli il secondo bracciale, togli il terzo bracciale, togli gli occhiali , togli l'orologgio , togli il giubbino che hai legato in vita , … terminata la svestizione del santo, condita da continue lamentele per la troppa fiscalitá del personale di controllo , puó ritirare la sua borsa fucsia della Segue o della Benetton e raggiungere il compagno che l'attende con la sua borsa comprata dal cinese sotto casa , di color nero o blu scuro con le rifiniture argentate e con le rotelle stile 4X4, visibilmente nervoso per il timore di essere in ritardo e che qualcuno possa giá aver occupaato i primi posti davanti al gate.


Buonviaggio a tutti

lunedì 4 novembre 2013

SCOTLAND - la perla dell'Europa del Nord

E poi ti trovi come quasi per caso in Scozia , quasi per caso per modo di dire , perché in Scozia , non ci si trova cosí per caso , ma per uno motivo preciso.
Perché in Scozia capisci quanto la natura e la storia puó rendere una terra apparentemente inospitale per il clima,  una terra fantastica.
Bella,  ma con un clima di merda !!! Ma cosa sarebbe la Scozia senza la sua pioggia quotidiana ? Una terra senza anima e spirito.
La pioggia in Scozia é un compagno di viaggio costante , non ti abbandonerá mai , é quell'elemento che ti fa apprezzare ancor di piú questi luoghi, che ti fa vivere la meraviglia della tipica giornata scozzese.
Un castello e un prato ha tutt'altra visione senza una giornata piovosa, la pioggia é parte integrante di questo paese , all'inizio puó sembrare fastidiosa , ma poi ci convivi e decidi di giungere fino alle Highland , dove troverai piogge ancor piú intense , che ti faranno apprezzare ancor di piú i paesaggi e capire lo stile di vita di un popolo abituato a convivere con quel clima umido.
Arrivando a Edimburgo , posso dire che probabilmente é una delle cittá che subito ti colpisce a primo impatto , non appena metti piedi , sei colpito dalla bellezza della cittá , dal fascino di una cittá che ha vissuto la storia , che continuaa a vivere e che continua a essere imponente e aristocratica.
Una cittá dove senti il fascino della Scozia , quella fatta di castelli, scittori , leggende .
Edimburgo é una di quelle cittá che ti catapulta subito nella sua realtá ricca di misteri , storie e racconti , cosí come la Scozia intera .
Da Edimburgo a Glasgow fino ai piú sperduti paesini delle Highlands , salendo su verso Lockness , capisci perché i romani decisero di non avventurarsi fin lassú e di lasciare ai scozzesi le loro terre , forse per paura di incontrare paesaggi di rara belezza o forse perché solamente se sei uno scozzesse puó riuscire a vivere in quei paesaggi.
Paesaggi dove non hai bisogno di avere un telefono , o un Ipad , o di qualsiasi altro apparecchio  elettronico ma soltanto dei tuoi occhi e dei tuoi restanti 4 sensi per poter contemplare paesaggi di rara bellezza.