.

venerdì 22 febbraio 2013

Beatriz Talegon : Discorso che umilia i Leader Socialisti - Quando i giovani prendono la parola !!

Vi invito a guardare il video dell’intervento di una ragazza  Beatriz Talegon dell’Unione Internazionale Giovani Sociliasti  ,  al congresso europeo socialista tenutosi alcune settimane fá a  Cadaques in Portogallo , davanti a  tutti i leader e ai  rappresentanti dei partiti socialisti europei (compresi quelli italiani ) ,  in cui si è permessa di puntare il dito e afare una dura critica verso i leader socialisti .
Davanti ai propri “capi e responsabili” , ha fatto quello che solamente nel film di Fantozzi  ho visto fare , ma questa volta non si trattava di dare della cagata pazzesca alla corazzata potemkin , ma dare degli incompetenti e de presuntuosi ai suoi stessi leader di partito , per chi non capisse lo spagnolo  in basso la traduzione.
Il mondo ha bisogno di altre Beatriz Talegon che  con un discorso  è durato appena 10 minuti è riuscita ad ammutolire  tutti i leader socialisti  europei , in un discorso meraviglioso , determinato , coraggioso , che non da possibilitá di replica  e che ti da  come unica possibilitá quello di chinare la testa ,  fare un mea culpa ,  chiedere scusa a tutti quanti e andarsene via.
10 minuti di un discorso in cui viene distrutta  in pochi minuti tutta la sinistra europea e i suoi capi-


Quando la gente manifesta in strada a Madrid , Bruxell , El Cairo, Beirut, non stanno reclamando quello che noi qui , come socialisti convinti crediamo  di poter difendere.
Stanno reclamando quello che il capitalismo del mercato libero ha causato i loro problemi;
l’importante è disgraziatamente non siamo stati noi socialisti del mondo che gli abbiamo motivati a protestare e a manifestare e quello che dovrebbe ffarci stare male e che loro stanno chiedendo democrazia, libertá, fratellanza, stanno chiedendo un educazione pubblica, una sanitá pubblica, E NOI NON SIAMO LI AD AIUTARLI, credo che sia molto importante che questa famiglia socialista si domandi DOVE SIAMO.
Approfitto anche per dire , che mi sorprende tantissimo, COME PRETENDIAMO RIMUOVERE LA RIVOLUZIONE DA UN HOTEL 5 STELLE en Cascais , arrivando in auto lussuose, mi domando veramente SE NOI POSSIAMO DARE AI CITTADINI UNA RISPOSTA QUANDO VOI LEADER POLITICI GLI DITE CHE HANNO TUTTA LI CAPITE PERFETTAMENTE .E CHE SOFFRITE PERCHE  SOCIALISTI…VERAMENTE SENTIAMO QUESTO DOLORE DENTRO??
VERAMENTE POSSIAMO CAPIRE QUELLO CHE STAIMO CHIEDENDO AL MONDO DA UN HOTEL DI 5 STELLE??? VERAMENTE PENSIAMO DI ESSERE PREPARATI PER  DARE QUESTA IMMAGINE AL MONDO .. I GIOVANI CERTAMENTE NON SIAMO D’ACCORDO CON VOI QUANDO PRENDETE QUESTE DECISIONI E  NON VI APPOGGEREMO SU QUESTA LINEA …NOI SIAMO QUI PER LAVORARE ….. inoltre approfitto anche per dirvi che è molto triste aver dovuto  chiedere in ginocchio di poterci lasciar parlare qui in questo Meeting …E MOLTO TRISTE AVERVI DOVUTO CHIEDERE IN GINOCCHIO DI ASCOLTARCI IN OGNUNA DELLE VOSTRE ORGANIZZAZIONI POLITICHES, PERCHÉ NON CI VOLETE ASCOLTARE, PERCHÉ I GIOVANI NON CI SONO SOLTANTO PER POTER LAVORARE COME STAFF COME I COMPAGNI PORTOGHESI , i giovani siamo qui per appoggiarvi , per lavorare con voi  e per mettere la faccia per voi nella strada .
Perché adesso le conseguenze che stiamo pagando noi giovani nel mondo ,quelli  che non hanno lavoro ,quelli  che non possono emanciparsi ,  quelli che non possono  avere bambini a 30 anni perché non abbiamo un lavoro NONOSTANTE SIAMO LA GENERAZIONE MEGLIO PREPARATA IN TUTTO IL MONDO .
Noi siamo qui insieme a voi E VOI LEADER!!! MAL CHIAMATI LEADER , PERCHÉ SIETE I RESPONSABILI , NON SOLO IL BEL VISO , SIETE I RESPONSABILI DI QUELLO CHE STA SUCCEDENDO  , DOVRESTE UTILIZZARCI PER FARCI SEDERE INSIEME A VOI E CHIEDERCI COSA POTREMMO DARE , NON SOLAMENTE PER APPLAUDIRVI , NON SOLTANTO PER RIEMPIRE LGLI SPAZI DELLE CONFERENZE CON I NOSTRI BEI  VISI GIOVANI E PULITI , NON SOLTANTO PER APPENDERE CARTELLI,  i giovani delle vostre organizzazioni che devono portare il messaggio non possono essere quelli eletti da voi perché risulta molto comodo …I GIOVANI CHE DOVETE FAR PARLARE DEVONO ESSERE ELETTI CON UN PROCESSO DEMOCRATICO  IN OGNUNA DELLE VOSTRE ORGANIZZAZIONI……………………
…………..DOPO VI RIEMPIRETE LA BOCCA PARLANDO DELLA DISOCUPAZIONE GIOVANILE E CHE VI PREOCUPANO MOLTO I GIOVANI …NON CI PREOCUPIAMO PER NIENTE , PERCHÉ SIAMO QUI E NEANCHE CI AVETE CHIESTO QUALE SIA IL N

giovedì 7 febbraio 2013

Anche tu voti Beppe Grillo?No! Voto il programma del Movimento 5 Stelle


Non mi piace parlare di politica , sopratutto perché credo nella libertá di espressione di ogni persona e poi se c’è una cosa che proprio odio nelle persone é l’ottusitá e le chiusure mentali , perché ci sono abitudini nella vitá o nel modo di ragionare di una persona che puoi anche non condividere , che possano essere sbagliate o no , ma questo non ti deve dare il diritto a dover imporre le tue.
In questo periodo di elezioni (come potete anche vedere dalle pubblicitá qui a lato che non ho scelto io di inserire) , molte persone , con fare anche spocchioso e superiore , da pseudo intellettuale , continuano a farmi la stessa e identica domanda:

Ma non dirmi che voti Grillo !!??

No !! Io non voto Grillo ! Voto un programma , il programma del Movimento 5 Stelle , un programma a cui ho partecipato anche io insieme a migliaia di altri italiani che grazie ad un semplice forum hanno votato le proposte , le abbiamo dibattute  , modificate , fino a giungere a un programma finale, secondo una votazione a cui tutti e ripeto tutti potevano partecipare.

Io non só se il programma del  M5S verrá poi portato a termine , peró   voglio saperlo , voglio sapere se in futuro prossimo potró essere orgoglioso di aver votato per loro e di aver partecipato ai dibattiti sul forum  o di dire “ecco” sono come tutti gli altri , voglio scoprirlo.

Voglio dare fiducia a un movimento che finalmente sembra aver dato una  speranza agli italiani , parlando di un tema , che alla grande maggioranza di tutti noi italiani stava diventando non indigesto ma disgustante: la politica.
Ci hanno fatto sempre credere che la politica era un tema difficile da spiegare quando invece è  molto piú semplice di quel che ci è sempre creduto .
Ci hanno fatto credere che il mestiere di politico è un mestiere complesso , mentre tutti siamo politici , ognuno di noi è politico , anche un comico .
Ma per loro un comico No !! Non puó essere un politico tanto meno una casalinga o un qualsiasi ingegnere.
Invece  la politica è semplicemente parlare in una piazza colma di persone  ,  una piazza aperte a chiunque , anche a coloro che contestano il M5S , senza cacciarle via ma ascoltando anche il loro parere , riportando quella politica fatta di comizi ,del politico che affronta senza timore faccia a faccia  l’elettorato e non in un salottino di un programma televisivo.
Una vecchia forma di fare politica che i partiti storici hanno oramai abbandonato o meglio dire temono , ma che un movimento nato dal web ha riportato, avviciando la politica alla gente, stando tra la gente.
Ho capito che una goccia e niente in un oceano ma allo stesso tempo  una semplice  goccia forma l’oceano e  quando hai veramente voglia di  cambiare le cose non basta solo dare un mandato a una persona perché ci pensi lei   ma devi partecipare e ho capito che questo è possibile , l’ho capito  nel mio piccolo , partecipando a questo  progetto , che oltre a me ha coinvolto altre persone che come me sono persone normali , ne figlio di , ne facente parte di , una persona normale.
Non voglio invitare nessuno a votare il M5S , perché ognuno come in ogni cosa della vita , deve essere libero di farlo , secondo i propri ideali , ma invito solamente le persone ad informarsi a capire di piú a guardare oltre ad ogni ideologia, perché bisogna andare oltre le ideologie , perché le ideologie sono le peggiori catene per dell’umanitá , mentre la curiosità è sempre stata la miccia del progresso e dell’innovazione.
Per chi si sente curioso questo é il programma del M5S , libero a tutti :
PROGRAMMA MOVIMENTO 5 STELLE

Se qualcuno vuole,  puó postarmi il link con il programma del proprio partito.

IL CONSOLATO NON MI .....



Una delle “gioie” di vivere in un paese estero é quello di poter aver  a  che fare di tanto in tanto , con i servizi consolari della cittá in cui vivi .
Vivendo a Barcelona ti rendi conto di come un consolato possa essere lo specchietto di una nazione.
Le poche volte che ho dovuto aver  a che fare con il Consolato di Barcelona  , é stato  come ritornare nel passato  ,catapultato improvvisamente  in uno dei  classici uffici comunicali d’Italia , fatto di scrivanie stracolme di pile di fascicoli polverosi sparsi ovunque , timbri e contro timbri , bolli , marche da bollo , computer obsoleti , dichiarazioni antimafia , stato di famiglia , etc …
Ogni paese avrá la sua burocracia , ma ció che rende ancor piú familiare il consolato italiano  al típico ufficio comunale , non é tanto la nostra tanto solo essa   o  quell’arredo “retro” , ma  quel clima  fatto di disorganizzazione , file inesistenti , attese interminabili , urla e litigi.
Quando entri in consolato hai quella  stessa senzazione che si ha nel típico ufficio statale italiano che all’entrare non sai mai  come  andrá a finiré , entri convinto di avere tutto in regola  e ne esci con la convinzione di aver perso una mattinata a causa di quel nuovo documento obligatorio ,  che la nuova normativa di recente approvazione esige , che sempre e sempre   ti mancherá .
Documento , che spesso e volentieri vengono richiesti a seconda di chi ti capita allo sportello , documenti che non si capisce se son realmente richiesti dalle leggi italiani o sono frutto dell’interpretazione che da il personale che ti attende.
Quindi per colpa di quell’interpretazione sei costretto a dover ritornare al consolato che detto cosí sembra semplice ma  vi assicuro che   é molto piú semplice  evadere da una prigione di massima sicurezza , perché se siete riuscire ad ottenere un appuntamento , dovendo peró aspettare se vi é andato bene 2 mesi , per poterci ritornare solamente per  consegnare quella firma o quel documento mancante , dovrete attendere  nuovamente altri 2 mesi…. A meno che ….e si sa  che nella burocracia italiana esistono gli ... ….gli a meno che ¡!!
Al fine di risolvere  questi disagi , i consolati in generale , hanno trovato una soluzione molto semplice , tutti i residenti all’estero , possono richiedere i certificati anche al proprio comune di nascita ;
 in pratica ti dicono :
Sentí , se vuoi questo documento ..se ti va bene , ma proprio proprio bene con noi dovrai attendere 2 mesi , ma se ti prendi un bell 'aereo , vai al tuo comune di nascita puó risolvere tutto in una gionata ….se ti va bene e visto che sei andato ne approfitti ti porti un paio di ricotte salsicce e formaggi da casa..